Consigli utili

 

Di seguito sono elencati dei semplici consigli su come diminuire la propria l’esposizione ai principali fattori d’inquinamento cittadino.

 

 

CAMPI ELETTROMAGNETICI
Alta e bassa frequenza

Spegnere sempre il router WiFi e lo smartphone quando non serve e sempre durante le ore di riposo e suggerire tale prassi anche ai vicini di casa al fine di minimizzare le ore di esposizione continua.


Radioattività

Contattare aziende specializzate per l’installazione nell’area interessata di pannelli schermanti specifici per il contenimento di radiazioni ionizzanti da radioattività, se fosse possibile determinare con precisione la fonte inquinante.


Le polveri sottili, denominate PM10

Pulire gli ambienti con aspirapolvere con maggiore frequenza; sono utili ed efficaci anche gli aspirapolveri robot.

Se possibile evitare o limitare l’uso di tappeti e divani di tessuto che trattengono più facilmente le polveri e gli acari.

Negli ambienti dove si passa maggior tempo (come la camera da letto) può essere utile l’uso di un depuratore di aria portatile (non trascurandone la manutenzione e pulendo regolarmente i filtri).

Evitare l’uso di stampanti nelle camere da letto e posizionarle in luoghi facilmente aerabili. Le polveri dei toner delle stampanti/fotocopiatrici sono solo alcune delle cause che potrebbero provocare rischi per la salute della famiglia.


Il monossido di carbonio

Ai primi segni o sintomi di avvelenamento da monossido di carbonio (mal di testa, vertigini, nausea, vomito, dolore toracico, confusione) chiamare tempestivamente i soccorsi o andare al Pronto Soccorso.


Wi-Fi,

Utilizzare il proprio router WiFi quando vi è effettiva necessità e spegnerlo dopo l’utilizzo.

Spegnere il router WiFi di casa prima di andare a dormire; così facendo limiterai di 7 ore al giorno l’esposizione alle onde del WiFi.

Sensibilizzare i vicini di casa/ufficio a seguire il punto 1 e 2 per ridurre l’esposizione alle onde WiFi esterne in quanto la presenza di più WiFi nelle aree abitabili aumenta l’intensità dell’esposizione


L’inquinamento acustico

Cercare di capire la provenienza del rumore e, se possibile, fare in modo che venga sospeso o attenuato entro la soglia di sicurezza

Utilizzare tappi per le orecchie per più tempo possibile, soprattutto quando si dorme, al fine di limitare al massimo l’esposizione al rumore di sottofondo.


Ridurre il livello di umidità con un comune deumidificatore acquistabile nei negozi specializzati
Utilizzare la cappa aspirante durante la cottura dei cibi.
Installare una ventola in bagno.
Non far asciugare troppo bucato in casa, soprattutto di notte quando difficilmente le finestre sono aperte.