Reti di Pan


PROGETTO (II stralcio)

UN QUARTIERE A MISURA D’UOMO E DI ANIMALE

Il progetto prevede il posizionamento di “strutture ricettive” per piccoli animali all’interno del quartiere, attraverso attività e giornate di sensibilizzazione sui temi dell’ambiente e delle biodiversità esistenti. L’idea progettuale nasce dalla consapevolezza che l’espansione urbanistica solitamente sottrae in modo irreversibile spazio vitale e risorse a una moltitudine di organismi incapaci di fronteggiare una così drastica modificazione del proprio habitat. Inoltre, nella progettazione delle aree verdi, comunemente non si presta attenzione alla continuità paesaggistica e floristica tra campagna e città e non si contempla o addirittura si scoraggia la presenza degli animali.
Da qui scaturisce il desiderio di contribuire alla gestione dell’ambiente urbano, realizzando momenti di condivisione e di inclusione con gli abitanti del quartiere, mettendo a disposizione della città le idee, le competenze e la passione del personale della Cooperativa Reti di Pan, dell’Osservatorio faunistico provinciale e del Museo di storia naturale del Salento e di tutti i partner del progetto.



ATTIVITÀ


Luoghi nel quale sono state realizzare le attivita’

scuole elementari/medie del quartiere.
Attività di sensibilizzazione.
– 1° giornata illustrazione del progetto-conversazione guidata
– 2° giornata: costruzione di un cartellone riciclone per i più piccoli
– realizzazione di un plastico “il quartiere che vorrei” con i ragazzi delle medie. Colorazione delle casette degli animali.
Organizzazione della giornata evento:
Posizionamento delle strutture ricettive per piccoli animaletti

Rigenerazione Urbana Lecce
Licenza Creative Commons
We use cookies to ensure that we give you the best experience on our website.
More about our cookies
Ok